Cgil Cisl e Uil rinnovano richiesta d'incontro a Di Maio.

Aprire subito un confronto con le parti sociali.

Le numerose problematiche sui temi della cassa integrazione e delle politiche attive del nostro mercato del lavoro,  hanno indotto UIL, CGIL e  CISL a sollecitare nuovamente il Ministro del Lavoro ad un confronto.

CGIL CISL e UIL rinnovano, con lettera inviata in data 18/09/2018, al Ministro Di Maio la richiesta di apertura di un tavolo di confronto sugli interventi in materia di mercato del lavoro.

«É urgente - si legge nella nota - che si superi la logica degli interventi a spot, per avviare un confronto sistemico sulle emergenze che gravano sul mondo del lavoro. In particolare nelle prossime settimane migliaia di lavoratori vedranno terminare la copertura garantita dai loro ammortizzatori sociali, senza che, nel frattempo, siano ripartiti adeguati investimenti e processi di riorganizzazione e riconversione produttiva».

«Occorre - concludono le tre Confederazioni - aprire subito un confronto con le parti sociali per risolvere tale situazione, a partire dal superamento delle rigidità delle attuali norme che regolano gli ammortizzatori sociali, oltre che dare credibilità ed efficacia alle politiche attive, decisive per garantire percorsi di ricollocazione e sostegno».

test: