Distribuzione Cooperativa, rinnovato il Contratto!

Interessati oltre 65.000 dipendenti delle Coop Consumatori.

In data 19 febbraio 2019 è stata raggiunta l’intesa, tra le associazioni nazionali della Distribuzione Cooperativa e le organizzazioni sindacali di Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS UIL, per il rinnovo del contratto di lavoro nazionale della distribuzione cooperativa.

Una lunga e complessa trattativa durata oltre 5 anni che coinvolge 65.000 dipendenti delle cooperative di consumatori.

L'intesa prevede un aumento retributivo a regime di 65 euro lordi riferiti al quarto livello di inquadramento, riparametrati e riproporzionati, suddiviso in due somministrazioni, 50 euro saranno erogate con le competenze del mese di febbraio 2019 e ulteriori 15 euro con le competenze di luglio 2019.

Inoltre è prevista un ulteriore erogazione una tantum di 1000,00 euro a copertura della vacanza contrattuale -  sempre RiferitA al IV liv. - che sarà erogata in due trance di ugual valore con le competenze di febbraio 2019 e marzo 2020.

Gli importi una tantum di cui sopra saranno riproporzionati sia per liv, sia per i lavoratori a contratto part-time e verranno erogati ai lavoratori aventi diritto a condizione che risultino ancora in forza alle rispettive scadenze.

Una ipotesi di accordo che riconosce, sia un significativo aumento salariale, sia una importante salvaguarda dell’impianto normativo in essere.

Le parti hanno inoltre concordato di investire sul welfare aziendale aumentando il contributo a carico delle cooperative per il consolidamento e il miglioramento delle prestazioni che riguardano l’assistenza sanitaria integrativa.

L’accordo prevede che il contributo a carico delle imprese per il personale assunto a part-time passa da 7 a 10 euro mensili con la retribuzione del mese di febbraio 2019.  Da dicembre 2020 la quota mensile a carico dell’impresa per ogni lavoratore passerà a 11,00 euro.

Un esito positovo che si colloca in un contesto difficile sul piano economico e contrattuale, in presenza di numerose riorganizzazioni aziendali e vertenze occupazionali.

La UILTuCS esprime soddisfazione per il risultato conseguito, le lavoratrici e i lavoratori del settore migliorano le condizioni salariali e potranno contare su migliori prestazioni in campo di assistenza sanitaria integrativa.

L’intesa raggiunta ha decorrenza da febbraio 2019 e avrà durata fino al 31 dicembre 2019.

L’ipotesi di accordo sarà ora sottoposta alla consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori.

In allegato: le tabelle con le erogazioni previste e riparametrate per livello contrattuale e l’intesa firmata tra le parti.