La protesta dei lavoratori dell' Ipercoop di Avellino.

Da due settimane oramai presidiano giorno e notte l'Iper.

Le RSA unitarie di Coop Alleanza 3.0 congiuntamente alle OO.SS. territoriali di Bologna ed Imola esprimono solidarietà e vicinanza ai lavoratori ed alle lavoratrici dell'Ipercoop di Avellino interessati da un processo di cessione del punto vendita attraverso la formula del franchising firmato Coop.

Sconcerto e contrarietà per la decisione assunta da Coop Alleanza 3.0, come indicato anche nel nuovo piano industriale, di affidare il futuro sviluppo della cooperativa, nei territori del meridione, allo strumento del franchising, perplessità per il fatto che tale decisione sia stata presa ignorando volutamente il fatto che la sostenibilità di questo tipo di operazioni viene spesso trovata a scapito dei diritti, delle tutele e dei salari dei lavoratori coinvolti. 

E che abbia quindi prevalso, ancora una volta in questa “cooperativa,” il mero interesse economico.

Preoccupazione per le sorti dei 138 lavoratori e lavoratrici coinvolti in questa vertenza che chiedono a Coop Alleanza 3.0 di rivedere le decisioni assunte in merito alla vicenda dell'Ipermercato di Avellino, ma più in generale di riconsiderare il piano industriale nel suo complesso, elaborando una proposta coerente con i principi cooperativi che Coop Alleanza 3.0 dovrebbe rappresentare e che non abbia come leve principali il franchising, la dismissione dei punti vendita ed il taglio del costo del lavoro.

RSA Coop Alleanza 3.0
Filcams CGIL Bologna
Filcams CGIL Imola
Fisascat Cisl Area metropolitana Bolognese
Uiltucs UIL Emilia Romagna