GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI HANNO UN PREZZO ELEVATO TANTO UMANO QUANTO ECONOMICO.

Una buona salute sul luogo di lavoro consente di migliorare tanto la sanità pubblica in generale, quanto la produttività e la competitività delle imprese. Peraltro, i problemi di salute e di sicurezza sul lavoro hanno un costo elevato per i sistemi di protezione sociale. È quindi necessario garantire ai lavoratori condizioni di lavoro gradevoli e contribuire al loro stato generale di benessere.

La legislazione europea in materia di salute e sicurezza sul lavoro viene a volte applicata poco o male.

Occorre riservare una particolare attenzione a quattro settori d'intervento:

  • la prevenzione e la sorveglianza della salute;
  • la riabilitazione e la reintegrazione dei lavoratori;
  • le risposte ai cambiamenti sociali e demografici (invecchiamento della popolazione, lavoro dei giovani);
  • il coordinamento delle politiche sanitarie e di sicurezza sul lavoro, nonché il coordinamento fra le politiche di sanità pubblica, sviluppo regionale e coesione sociale, appalti pubblici, occupazione e ristrutturazioni.

La figura del RLS ovvero del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sul lavoro deve essere un punto di riferimento per tutti i lavoratori.

Nel diritto del lavoro italiano, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) è la figura, eletta o designata, che ha il compito in un'azienda di rappresentare i lavoratori per quanto concerne la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.