Un protocollo d’intesa per Valorizzare le Edicole

Situate sul territorio comunale Bolognese

Un protocollo d’intesa tra il Comune di Bologna, la Fieg e le Organizzazioni Sindacali dei rivenditori di giornali e riviste – SI.NA.GI, SNAG Confcommercio, FE.NA.GI Confesercenti, CISL Area Metropolitana Bolognese e UILTuCS Emilia Romagna per valorizzazione e sostenere le edicole situate sul territorio comunale.

Il documento si iscrive nel solco delle intese già sottoscritte tra Anci e Fieg nell’ottobre 2017 e tra Anci e Organizzazioni sindacali nel dicembre 2018.

Finalità dell’intesa, valorizzare la funzione delle edicole, come presidi di riqualificazione dello spazio urbano, innovarne il ruolo come centri servizi e punti di informazione utili per i cittadini e per i turisti, operando con l'Amministrazione in un'ottica di collaborazione e cooperazione propositiva.

Impegni dell'Amministrazione Comunale 

L'Amministrazione Comunale si impegna a:

1)     attivare i percorsi collaborativi necessari per individuare nello specifico i servizi al cittadino potenzialmente erogabili dalle edicole, valorizzarne la funzione come presidio dello spazio urbano e come punti di informazione turistica;

2)     riconoscere agevolazioni a favore dei titolari aderenti agli impegni sotto forma di riduzione del canone di occupazione del suolo pubblico (in misura pari al 50% per le edicole del Centro Storico, e in misura pari al 75% per le                  edicole delle zone periferiche), ovvero sotto forma di contributi economici;

3)     supportare progetti per interventi di riqualificazione e ristrutturazione dei manufatti e dei punti vendita della stampa, anche attraverso percorsi di accompagnamento per l'ottenimento di finanziamenti a tassi agevolati e la                        concessione di contributi;

4)     attivare e promuovere iniziati.ve, anche attraverso i canali sodai, finalizzate a valorizzare tanto il tradizionale ruolo delle edicole nella vendita di quotidiani e periodici, quanto il nuovo ruolo delle edicole come punti di riferimento            all'interno di una rete diffusa in tutto il territorio cittadino, nella prospettiva di implementare i servizi erogabili dalle stesse (pagamento dei tributi comunali e delle multe, distribuzione della "Card Musei Metropolitani"... ).

Impegni e compiti delle Associazioni aderenti

1)     mantenere un contatto diretto con l'Amministrazione, segnalando eventuali istanze e criticità emerse nel quartiere, nonché promuovendo le iniziative e i programmi del Comune, tenendo sempre aggiornate le informazioni sulle            attività sociali e culturali della città;

2)     promuovere l'adesione ai percorsi e progetti finalizzati all'inserimento nella rete di centri servizi al cittadino e punti di informazione turistica;

3)     rendersi disponibili a implementare i servizi offerti alla cittadinanza, sulla base dei percorsi sviluppati dall'Amministrazione e degli strumenti messi a disposizione per l'erogazione di servizi ulteriori e decentrati all'utenza.
        Tavolo di Coordinamento

Per l'attuazione del presente protocollo viene istituito un tavolo di confronto denominato "Tavolo di Coordinamento", formato dai soggetti firmatari del presente Protocollo.

Il Tavolo di Coordinamento ha il compito di concordare, coerentemente con i contenuti e gli indirizzi del presente Protocollo, il contenuto delle azioni da implementare, monitorandone la realizzazione.

In allegato il protocollo firmato tra le parti..
 

ALLEGATO: 
test: